Archivi giornalieri: 12 Marzo, 2013


55
L’aspetto più interessante degli attuali corsi storici è scoprire quanta ansia ingeneri il larga parte degli italiani la prospettiva che si “resti senza un governo”. Anni di lavaggio del cervello sulla governabilità, probabilmente funzionali alla instillazione pavloviana dell’idea che una legge elettorale ad hoc fosse necessaria per assicurarla anche se questo comportava una decurtazione della democrazia, stanno facendo il loro porco effetto. In giro si legge di tutto. La gente arriva anche a dire che senza un governo non si possono votare le autorizzazioni a procedere contro Berlusconi se queste arrivassero in aula. Fesserie.

Come Stare senza Governo e Ammalarsi di Anarchia


9
A distanza di due settimane dalle elezioni del 24 e 25 febbraio, dopo che la polvere dei commenti a botta calda si è depositata, è possibile fare qualche riflessione meno improvvisata sulla sconfitta elettorale della sinistra e del centro sinistra. Rivoluzione Civile è nata come coalizione di varie forze di sinistra e di opposizione al governo Berlusconi prima e a quello Monti dopo – Idv, Prc, Verdi, Pdci – sul modello di Izquierda Unida in Spagna, del Front de la Gauche in Francia, di Siriza in Grecia. In tutti questi paesi l’affermazione delle liste unitarie era stata notevole, unitamente a […]

Sinistra, i Perché di Una Sconfitta


4
Nella valanga di commenti successivi al voto il problema per tutti è capire cosa è successo e non perdere di vista il finale possibile della storia. Berlusconi, Bersani e Monti si somigliano come gocce d’acqua alle quali la luce soffusa dei media dà sfumature diverse. Vorrebbero fare le stesse cose ma se ne contendono la gestione: La tav, gli inceneritori, mille km di nuove autostrade, tutto il cemento ancora possibile, una spartizione dettagliata dei loro portavoce sui media che chiamano pluralismo, una strizzata d’occhi al pezzente capitalismo italiano, uno sguardo distratto verso i gruppi economici collegati alle mafie, un po’ […]

Italia 2.0