Archivi mensili: Marzo 2013


262
Si può essere d’accordo o meno sull’opportunità di una rivoluzione in Italia, ma quando si decide di farla bisogna andare fino in fondo senza cagarsi addosso. Il M5S ha condotto una straordinaria campagna elettorale. Ha snobbato giornalisti e talk show, non ha fatto nessun compromesso e ha emozionato i suoi elettori come vecchi coniugi che dopo anni di rapporti tiepidi e poco appaganti si vedono presentare sulla soglia della camera dal letto Sasha Grey, Rocco Siffredi o, meglio, tutti e due insieme, per un’eccezionale seduta di sesso estremo. Non a caso, molti degli elettori del M5S non si riconoscevano nel […]

Il fallimento M5S: Grillo e Casaleggio se la sono fatta ...


61
Adesso, dai seggi alle Camere racimolati dopo assidua campagna elettorale, si è arrivati ai saggi nominati direttamente per clemenza del re, con tanto di benedizione con la spada e incoronazione fiduciaria dei cavalieri. Siccome all’europa non sono piaciuti i risultati delle ultime elezioni italiane, e siccome gli apparenti vincitori non vogliono farsi da parte, e siccome Napolitano-re non accetta ancora che la plebaglia abbia sbaragliato la tranquilla corte trentennale italiana (forse che vuole arrivare alla ghigliottina?), e siccome tanto abbiamo milioni da sprecare in elezioni inutili i cui risultati vengono bellamente ignorati anno dopo anno, ecco che nel villaggio-italia spuntano […]

I 10 saggi del villaggio dei puffi


7
C’era una volta una coppia di sposi molto ricca. Lui si chiamava Nobile, lei Chiesa. Erano entrambi possidenti di terre che venivano lavorate da molti contadini al loro servizio. Nobile era bravo a maneggiar le armi, Chiesa le parole: era così brava con le parole che non aveva alcuna paura delle armi, tant’è che quando chiedeva al marito di andare in giro a conquistare territori altrui, facendo credere a tutti i loro abitanti nella bontà e nella verità delle parole di sua moglie, lui ci andava, un po’ perché non sapeva fare altro che guerreggiare, un po’ perché così diventava […]

Nobile e Chiesa, Una coppia di sposi



75
Ormai è chiaro: a Giorgio Napolitano hanno regalato una costituzione scritta solo per lui. Lì ci sono gli articoli che gli hanno consentito di far dimettere Berlusconi per piazzare al suo posto, senza elezioni, Mario Patacca Monti, sempre in quella costituzione è definita con chiarezza la collocazione istituzionale dei “gruppi di saggi” che si dispongono in una zona ben determinata dello spazio pentadimensionale che si viene a definire tra i presidenti di Camera e Senato, la pompetta di Berlusconi,  la pizzeria Carminuccio a Mariconda (SA), un babbà al rum e la sede centrale della BCE.

I Gruppi di saggi: La costituzione su misura di Giorgio ...


17
Per affermare che fare comingout riduce lo stress, serviva l’autorevole parere di una troupe di ricercatori di Montreal, o almeno così pare. Grazie all’encomiabile lavoro di questi dotti signori, l’ovvietà è stata elevata al rango di verità scientifica. O forse non era poi così lineare pensare che una persona costretta a fingersi altro da sé per anni possa dover sopportare un carico di stress enorme, neanche lontanamente paragonabile a quello che quotidianamente ognuno di noi può subire sul posto di lavoro. Quello che non è per niente ovvio è il perché nessuno investe sul comprendere le ragioni dell’omofobia dilagante che costringe Omosessuali […]

Sii te stesso, te lo dice anche il dottore


84
Nessuna sorpresa, nessun coniglio dal cappello, alla fine Bersani si affaccia e passa la mano. Una settimana sprecata in nome del tentativo di un fallito di riaffermare la propria persona bocciata prima dalla storia e solo secondariamente da un movimento politico che non avrebbe mai accettato di tributargli una fiducia, anche se formale, che sarebbe risultata un avallo al sistema politico da lui rappresentato, alla sua quota personale di complicità condivisa con gli altri attori che hanno condotto questo paese a disprezzare se stesso.

Bersani: Il Fallimento di un Robot Programmato per Governare



86
ATTO PRIMO. Franco Battiato, noto cantautore e assessore nella giunta regionale siciliana, ha detto: “Queste troie che si trovano in Parlamento farebbero qualsiasi cosa. E’ una cosa inaccettabile, sarebbe meglio che aprissero un casino”. Apriti cielo! Reazioni sdegnate bipartisan lo hanno sommerso. Da Rosario Crocetta, presidente della Giunta siciliana, a Laura Boldrini e Piero Grasso, dalla famigerata Elsa Fornero ad Alessandra Mussolini (che non ha bisogno di presentazioni), da Luigi Zanda (Pd) a Linda Lanzillotta (montiana), e così via in un crescendo di dichiarazioni una più ipocrita dell’altra a difesa della “sacralità” (copyright Crocetta) delle istituzioni “oltraggiate” (copyright Boldrini). Ma […]

Il Caso Battiato


113
Un giorno si ricorderà Mario Monti per l’eccezionale parabola che ha accompagnato il suo destino politico. Dal suo ingresso nelle camere, direttamente col laticlavio a vita, alla presidenza di un consiglio di ministri incaricato nientemeno che della “salvezza della patria”, con i primi tentennamenti in casa e all’estero per passare ad una campagna elettorale che definire poco dignitosa è esercizio di pietoso eufemismo.

Monti: L’epilogo umiliante di un uomo piccolo piccolo


50
Una questione intricata, ridicola se non contenesse elementi di tragedia per le due vite perse e per quelle ancora in pericolo. E’ lecito chiedere chiarezza, capire, conoscere fatti, nomi e responsabili. E’ anche per fare queste domande che questo paese ha eletto i suoi rappresentanti poco più di un mese fa, ma fino ad ora c’è stato solo un complice silenzio a proteggere un governo che è diretta espressione di un’oligarchia più che dei cittadini sottoposti alla sua autorità. E’ per questo che ci piace riportare integralmente il testo dell’intervento di Alessandro Di Battista, parlamentare del gruppo M5S. Il suo […]

I Marò, finalmente in parlamento le domande che tutti ci ...



44
La neve non ha ancora smesso di cadere e già le cinciallegre sono tornate a picchiare contro i vetri della finestra, annunciando la primavera. Continuano a dare di testa imperterrite per giorni interi, senza cause apparenti. Mia nonna ci vedeva le anime del purgatorio: per cos’altro quel gran picchiare sui vetri, se non per chiedere aiuto? Si segnava e correva in chiesa a far dire loro una messa. Mio nonno, a sentire quei discorsi, scuoteva la testa e rideva. Secondo lui quegli uccellini semplicemente scambiavano il proprio riflesso sul vetro per un intruso e ci si scagliavano contro. Le cose […]

La neve e le cinciallegre.


34
In passato ho rischiato seriamente di rientrare nella categoria dei “compagni che sbagliano”. Più che la capacità critica, che a quella età era seriamente compromessa dalla carica ormonale, a dirottare il corso della mia vita fu il caso. Finì comunque a sparare addosso a qualcuno, ma il tutto secondo legge, tant’è vero che ora non sono in carcere (mai mettere limiti alla divina provvidenza) e da qualche parte sono pure una specie di eroe.

Compagni che Sbagliano


30
C’è voluto più di un anno, ma alla fine ci sono arrivati tutti. Qualcuno dice che Mario Monti ha ancora una autorevolezza internazionale. Può essere, ma in Italia si è reso completamente ridicolo. Il crollo è iniziato quando in campagna elettorale ha iniziato clamorosamente a smentirsi rimangiandosi le “misure di rigore” che lui stesso aveva promulgato allo scopo di recuperare consenso elettorale. La debacle è proseguito con il cambio d’immagine in corsa, quando un uomo evidentemente algido, ai limiti dell’aridità sentimentale, ha cercato di darsi un’immagine in totale contrasto con la sua attitudine naturale. Il fondo è stato toccato con […]

Un Pacco Chiamato Mario Monti



29
La scelta tra vendetta e perdono sta nel mezzo, cioè nella speranza che chi ha compiuto il torto non possa più ripeterlo. Ovviamente sarebbe meglio averne la certezza, ma se si pensa di poterla avere quando è in gioco la libertà di coscienza, ci illudiamo soltanto. L’unica cosa certa è che non si può essere schematici: non si può fare una scelta a prescindere da qualunque altra considerazione. Non si può essere vendicativi o perdonisti per partito preso: qui la differenza non è tra ateismo e religione, tra cinismo e buonismo, ma tra maturità e infantilismo. Forse quello che dà più […]

Vendetta o perdono?


6
  Una settimana dopo la strage di Newtown, Wayne La Pierre (vice presidente della National Rifle Association) aveva già capito cosa avesse spinto il ventenne Adam Lanza a falcidiare con un fucile Bushmaster 20 bambini, la madre, 6 adulti e se stesso. Le sue mirabolanti scoperte furono esposte in un’affollata e attesissima conferenza stampa.

Il Grande Rogo Americano Dei Videogiochi


44
Lo tsunami  in sintesi  PD e PDL hanno perso insieme circa 10 milioni di voti sul 2008; ne mantengono  in totale 16 milioni su 42 milioni di aventi diritto al voto. Sarebbero due partiti in rotta se non controllassero totalmente i media, che si sono spartiti minuziosamente nel corso degli anni, se non avessero soldi  in abbondanza ( Berlusconi qualche spicciolo in più ), se non avessero decine di migliaia di eletti, funzionari , cariche e clientele  in tutte le migliaia di organismi dello stato, di enti locali e dintorni; tutto  pagato, sia ben chiaro,  da tutti noi. Il partito […]

Se è una rivoluzione non sarà un pranzo di gala