Archivi giornalieri: 10 Dicembre, 2012


32
Sabato, otto dicembre, Monti s’è fatto da parte. La carica di primo ministro è libera e contendibile. È tempo che tutti coloro che lo hanno contestato, sostenendo che non era quello il modo di affrontare i problemi d’Italia, con ciò affermando implicitamente di conoscerne uno di migliore, vengano al proscenio e ci spieghino di che si tratta. Parlo naturalmente dei politici di professione, che già hanno iniziato a spintonarsi ai limiti della scena, come cavalli al canapo. Parlo di Berlusconi che, dopo aver fatto la mossa del rastrello, ci metti il piede sopra e quello ti ritorna sul naso, dice […]

Lo seggio è vacante, largo ai giovani.


11
Onestà intellettuale significa anche riconoscere al nemico i suoi meriti: e oggi devo riconoscere che Monti ha fatto una cosa davvero encomiabile. Intendiamoci. Monti è e rimane un traditore, uno che sta scientemente demolendo l’Italia con la scusa che “lo vuole l’Europa”. Per salvare qualcosa di ciò che Monti ha fatto in questi tredici mesi, dovrei cercare nelle pieghe dei provvedimenti realizzati e il risultato sarebbe qualche dettaglio del tutto secondario, ancorché positivo; niente che possa cambiare il mio giudizio sul suo operato. Il mio elogio infatti non si riferisce a cosa ha fatto ma al comportamento che sta tenendo […]

Monti, l’unico italiano?