Archivi mensili: Novembre 2012


15
E’ molto, molto probabile che domenica 2 dicembre Bersani risulterà il vincitore del ballottaggio fra i due candidati del PD, in esito a quelle che erano state definite con una certa fantasiosa/spiritosa libertà come “primarie del centro-sinistra”. A dire il vero, il risultato era piuttosto scontato proprio per effetto dell’allargamento del perimetro di gioco. Infatti la originaria contendibilità della guida (e, quindi, della linea politica) del PD, che appariva come il vero nodo da sciogliere per effetto dello straordinario e tumultuoso successo della candidatura Renzi, era stata abilmente neutralizzata da Bersani aprendo la contesa anche a Vendola. A questo punto […]

Primarie e secondarie.


3
Ad Angela Merkel l’Unione Europea piace, soprattutto quando fa rima con Germania e quando, indirettamente o meno, fa quel che lei dice. Piace un po’ meno quando la sovranità nazionale che viene intaccata è quella teutonica e, in tutta franchezza, su un tema sociale che, condivisibile o meno, ha più senso di essere regolamentato a livello internazionale. Già, perché se è vero che non si può dettare legge a livello economico per 27 paesi essendo, almeno in parte, estranei alle problematiche degli stessi, le donne sono uguali in tutto il mondo e il garantire loro il diritto di partecipare alla vita […]

L’Unione sopra Berlino.


9
Ho smesso di andare alle manifestazioni ormai da qualche anno, una delle ultime cui ricordo di essere stata è quella protratta per giorni nell’autunno del 2008 esattamente tra il Senato e piazza Navona. Allora a rimetterci furono le sedie e i tavolini dei bar che vennero usati dagli studenti di sinistra per difendersi dalle manganellate degli esponenti di Blocco Studentesco, che avevano avvolto le loro armi in decisamente patriottiche bandiere italiane. Lo scontro venne bloccato dalle forze dell’ordine dopo una manciata di minuti, mentre la piazza andava quasi completamente nel panico.

Manifestare in un paese non democratico



11
Isabella Viola, 34 anni, mamma di quattro figli, si svegliava ogni mattina alle 4 per andare a lavoro in via Nocera Umbra, nel quartiere Appio Tuscolano. Il bus del Cotral che percorre la Pontina spesso inghiottita da voragini, l’arrivo alla stazione Laurentina, poi metro B, cambio a Termini per entrare nei vagoni affollati della linea A fino a Furio Camillo. Isabella era uno dei volti stanchi che si incontrano sui mezzi pubblici, stretti tra le smorfie per leattese infinite delle corse saltate. Ma Isabella non mollava, sorrideva, pensava alla sua splendida famiglia, ai suoi quattro piccoli, all’amore per il marito. […]

Dellefragilicose: Un Impegno Per Isabella Viola. #IsabellaVendetta


12
La setticemia è la decima causa di morte al mondo, almeno così dicono, talmente feroce e multifattoriale da uccidere un uomo in pochissimo tempo. Combinazione dovuta alla riposta infiammatoria sistemica acuta unita ad un’infezione diffusa, colpisce di solito anziani e pazienti immunodepressi, per ovvi motivi. Da oggi possiamo annoverare tra i pazienti abituali anche le madri, un caso su tutti quello di Savita, morta di sepsi a seguito della mancata interruzione di una gravidanza pericolosa. Savita ha 31 anni ed aspetta un bambino, da 4 mesi. Lavora in Irlanda come dentista ed ha, almeno così sembra, una vita tutto sommato […]

Savita e l’ipocrisia della religione.


11
“Potremmo non riuscire più a garantirlo se non si trovano nuove forme di finanziamento” (Monti a proposito del servizio sanitario) e si levano gli scudi. Proprio come se ora fosse garantito. E noi sappiamo che non lo è , diversamente i malati di SLA, per esempio, non avrebbero dovuto recarsi a Roma per minacciare il suicidio. È falsamente garantito persino l’accesso al servizio sanitario, dal momento che le liste d’attesa per gli esami diagnostici sono lunghe anche più di sei mesi. Al cittadino semplice non è garantito di salvarsi la vita, di guarire da una malattia, gratis et amore Dei. […]

Senato no alla Delega Fiscale, non si Tagliano i Costi ...



6
In Grecia, i pogrom contro gli immigrati si sono fatti sempre più numerosi e rabbiosi. Da qualche mese a questa parte il movimento antifascista greco, per reagire a questa ondata di neonazismo, organizza periodicamente delle grandi parate motorizzate. Il 30 settembre scorso, ad Atene, uno di questi cortei è stato attaccato da agenti dell’unità Delta (la polizia motorizzata) e militanti di Alba Dorata. Quindici persone sono state arrestate e portate nel quartier generale delle forze dell’ordine di Atene. E qui, stando a diverse testimonianze, è successo qualcosa di orribile. «È stata una giornata uscita dal passato della Junta dei colonnelli», […]

Tortura, Polizia & Alba Dorata: Scene Dall’Inferno Greco


7
L’uomo più potente d’Europa ha parlato, e come sempre ha detto cose profonde e importanti. Cose da leggere e ricordare. Il punto politico innanzitutto: Draghi dà ragione a Merkel e Schauble e torto a Hollande e Monti. O almeno è questa la conclusione a cui approdare, se non si crede che il “dibattito” di queste settimane intorno alle nuove misure per “salvare l’Euro” non fosse una scadente recita, con Monsieur Croissance e il Signor Rigore a recitare la parte degli  avversari dell’avidità tedesca, e che in realtà tutti gli attori fossero ben consci di come terminava il copione.

Mario Draghi tra serio e faceto


21
La vita umana non conta un cazzo. Lasciate perdere le chiacchiere che vi raccontano quando gli serve il vostro voto, quando vi mettono una divisa addosso e vi spediscono a fare la “missione di pace” o quando producono i film dove i cattivi, in un modo o nell’altro, finiscono col prenderlo in culo e il Bene vince nello sfolgorio scintillante dei titoli di coda. Siamo sette miliardi, in continua crescita. Non ci sono risorse per tutti e il fatto che tanta gente possa crepare nei modi più diversi non ha il minimo peso sulla bilancia degli interessi del mondo. E’ […]

Decritta Monti e Vinci il Pupazzetto: Servizio sanitario a rischio=Assicurazioni ...



11
“il diritto è una delle sovrastrutture dell’economia e, quindi, in quanto sovrastruttura, lo stesso segue l’evoluzione della struttura economica delle società e tende a modellarsi su di esse”. (cit.) Per quanto sia, da sempre, un elettore di sinistra non ho partecipato alle cosiddette primarie del centrosinistra celebratesi domenica 26 novembre con grande clamore mediatico. E chi se ne frega? (direte giustamente). Nessuno, ovviamente, ma approfitto dell’ospitalità affettuosamente concessami per esporre un ulteriore punto di vista in argomento con la modestia propria di uno sfogo personale e senza la spocchia di voler costituire un punto di riferimento dialettico.

Le primarie del “prendiamoci per fessi”


4
Chi ha vinto alle primarie del centro sinistra, questa gigantesca macchina pubblicitaria priva di contenuti? Certamente Renzi, che ne ha tratto i maggiori vantaggi sia politici che come immagine e autorevolezza personale. Comunque vada a finire il ballottaggio di domenica prossima, anche se sarà sconfitto sul piano numerico (ma non è detto), Renzi dimostrerà, anzi ha già dimostrato, di avere il consenso di quasi la metà del Pd e quindi sarà perfettamente in grado di condizionare le scelte di Bersani e di conseguenza quelle di tutto il centro sinistra. E’ quello che voleva fare Vendola che qualche speranziella di arrivare […]

Dopo le Primarie Cambiare si Può


8
Numerose testimonianze riportano che in alcuni seggi dove si tenevano le primarie del centrosinistra un forte odore di violette si levava misteriosamente dalle urne. Il presidente di un seggio in provincia di Pordenone ha ricevuto le stimmate, mentre a Ragusa, nello stupore generale, un disabile da trent’anni in carrozzella, mentre era in attesa del suo turno per votare, si è levato in piedi ed ha percorso alcuni passi prima di accorgersi che la moneta da due euro che impugnava si era trasformata in una banconota da 1000 euro con l’effige di Tabacci.

Le Primarie del Centrosinistra Profumano di Violetta



46
La democrazia (che è un fallimento) ha le sue leggi. A meno di non voler prosaicamente e presuntuosamente affermare che tre milioni di coglioni (e coglione ) si sono messi in fila e hanno pagato due euro non capendo un beneamato cazzo di quello che stavano facendo, c’è una consistente aliquota dell’elettorato attivo di questo paese che vuole fare “quello che ci chiede l’Europa“. Si, perché a meno di non essere sicuri che ci siano 3,1 milioni di teste di cazzo (e teste di cazzo al femminile) completamente disinformati che credano ancora alla confortante accoppiata Babbo Natale/Befana o che abbiano […]

Primarie CentroSinistra: Tre Milioni di Imbecilli


Come annunciato giorni fa, le primarie del Pdl si terranno davvero domenica 16 dicembre. L’annuncio, l’ennesimo, è arrivato pochi giorni fa, dopo un’altra giornata convulsa, dal segretario del partito, Angelino Alfano. Per ora, se tutti riusciranno a raccogliere le firme, i candidati sono molti, per certi versi anche troppi. Almeno dieci: il Pdl sembra in grande affanno, ma le primarie possano diventare, come accaduto al Pd, una buona occasione per ritrovare smalto politico e consensi. Di certo chi sarà della partita è proprio il segretario in carica, Angelino Alfano, che a luglio 2011 ha assunto le redini del Pdl promettendo di dar vita al “Partito degli onesti”. Finora non si […]

Angelino Alfano, segretario primario a caccia di legittimazione


4
Nell’anno del Signore 2012, l’esistenza in Italia si svolge ancora su più livelli storici. Da una parte c’è una risibile frangia che, spingendosi oltre le colonne d’Ercole del succhiarsi il pollice opponibile, è addirittura arrivata a comprendere a fondo il concetto di “Satira Sociale”. Dall’altra c’è una trascurabile maggioranza che galleggia tra zone temporali bloccate da qualche parte nel Medioevo, troppo impegnata a rigirare il mestolo nel pentolone in mezzo al villaggio, bruciare streghe e piegarsi 25 volte al giorno verso San Pietro per avere una vaga idea dell’epoca in cui vive.

Pimp My Medioevo