Archivi giornalieri: 25 Ottobre, 2012


12
L’agonia è stata lunga. Come tutti i mediocri che, lavorando di bocca (non intendo la favella) e di culo (immolandolo all’altrui concupiscenza e offrendolo come un feticcio ai capricci della sorte), sono riusciti ad arraffare qualcosa che in un sistema di riferimento governato dall’equità e non dal cazzo di cane gli sarebbe stato sanguinosamente negato, l’imperatore dei meschini è rimasto fino all’ultimo asserragliato nei sotterranei del reichstag a muovere le divisioni amazzoni fantasma ed ad attendere l’improbabile intervento del fato che potesse salvargli il posteriore (flaccido per testimonianza oculare consegnata alla storia).

La caduta (speriamo definitiva)


13
La Zètema è una società al 100% del Comune di Roma e si occupa della gestione della cultura capitolina, dai musei all’accoglienza turistica, dall’organizzazione e gestione di eventi e spettacoli alla manutenzione e conservazione del patrimonio storico, artistico e culturale. Recentemente ha bandito un concorso per 18 posti al quale si sono presentati in circa 6000, incassando complessivamente circa 60.000 € visto che per partecipare ogni candidato ha versato nelle casse della Zètema un contributo di segreteria di 10,33 € (ometto le spese di trasferta che parecchi candidati avranno certamente sostenuto). Il concorso copre richieste per più profili lavorativi, di […]

Zètema-Concorso allucinogeno


17
Ci troviamo a scrivere dopo aver letto tutti i giornali riportare l’orrore della centesima donna assassinata dall’inizio dell’anno. Si chiamava Carmela, aveva diciassette anni, ha tentato di difendere la sorella dall’assalto dell’ennesimo femminicida incapace di reagire all’abbandono. Disperati gli amici, i parenti, soprattutto i genitori. Ci troviamo a scrivere, anche, nei giorni immediatamente successivi alla morte di Lino, giustiziato con un diluvio di pallottole per uno scambio di persona nelle terre di nessuno della camorra. Disperati la fidanzata, gli amici, i parenti, soprattutto i genitori. Si dice che sopravvivere a un figlio sia condanna che nessuno merita. Si dice sia […]

Pentimento di paternità