Archivi mensili: Giugno 2012


13
Le perplessità sui metodi rimangono intatte, come la sostanziale sfiducia nell’attitudine umana. Sicuramente presentarsi come il garante dell’equità è stato un errore gravissimo perché ha suscitato aspettative inadeguate ed evidenziato una concreta quanto sgradevole doppiezza di pensiero, però quello ottenuto da Mario Monti all’ultimo vertice europeo è oggettivamente un risultato che non si sarebbe potuto avere con Silvio Berlusconi. In questo senso, la sostituzione ha pagato. Ora, rimane un’economia nazionale il cui 55% del PIL è ancora spesa pubblica e indotto, il peso di una fiscalità insostenibile, un inaccettabile drenaggio di risorse dagli strati più deboli del paese e un […]

La dura legge del gol


1
Non è vero che i media italiani non passino le informazioni importanti. Le passano eccome, solo che le scrivono in codice. A grande richiesta, Mentecritica propone la rubrica che decifra l’informazione nazionale. La notizia è questa. Il confine con la Svizzera passa da Rubik Lontane le attese sulla sanatoria per i capitali italiani (…) Lo scorso 12 giugno infatti il premier italiano Mario Monti, con il presidente della Confederazione Elvetica e ministro delle Finanze, Eveline Widmer-Schlumpf ha confermato l’interesse dei due stati a portare avanti la trattativa sulla base delle intese già siglate dalla Svizzera con altri stati europei (Germania, […]

Rivisto e corretto – Svizzera, lontane le attese sulla sanatoria ...


42
Delle volte la rete è la peggiore nemica di sé stessa perché quando diffonde notizie che infamano le persone senza offrire uno straccio di riferimento scredita sé stessa e offre ottime motivazioni a chi vuole stabilire un controllo serrato sulla micro editoria. Ieri, un sito abbastanza seguito e con una platea probabilmente più ampia di mentecritica, pubblica un post nel quale si riporta la seguente dichiarazione attribuita alla Senatrice Binetti con tanto di virgolettato: [la sentarice Binetti N,d,R.] ha superato se stessa  dichiarandosi contraria alla terapia del dolore per i bambini pazienti oncologici, “perché è giusto che anche loro portino la […]

La Diffamazione e la Disinformazione della Rete



5
Ma che si può scrivere su un ministro della Repubblica Italiana, che rinnega la Costituzione? Tutto il nostro apprezzamento, perché forse è l’unica spregevole donna che se ne fotte del perbenismo di circostanza e dice la verità.  La Costituzione Italiana, è rimasto un vetusto simbolo a memoria dei sogni perduti. Una foto sbiadita di quel che avrebbe potuto essere, se avessimo avuto la coscienza e il rispetto della storia. E le nostre lacrime odierne, hanno perso anche il gusto di sale che una lacrima ha.  Che ha detto di così abominevole, quella faccia da mummia incarognita, che si discosti dalla […]

Speciale Elsa 1/2: Signora fornero, lei rinnega la costituzione


4
Ma sì, ci sta: troppi simboli, e noi, in fondo, viviamo di metafora. Trasliamo, interpretiamo. Forse per debolezza, forse per eccesso di sensibilità. Così umani. Ma come rimanere insensibili, vorrei dire inerti, di fronte a quella micidiale doppietta di Balotelli? Il simbolo è lui e se lo merita tutto. Non perché in campo fosse solo, tutt’altro. C’eravamo tutti, invece, accorpati, massicci, soprattutto rabbiosi. Ma Mario è un’occasione troppo ghiotta, e forse facile, per lasciarsela sfuggire. E’ l’italiano nuovo, l’italiano nero, o ‘negro’, ed ebreo, contro la Germania. Si può resistere? No che non si può.

la Rabbia di Mario Balotelli


Paure Mentre corro verso l’ospedale e brucio l’ennesimo semaforo, mi viene di pensare che quando si hanno bambini, la propria morte diventa un evento di gravità secondaria. Silenziosamente, nella mente si è scolpita una graduatoria di valori dove tu, il centro dell’universo, sei inconsapevolmente scivolato quasi fuori dalla zona medaglia. Chiudere gli occhi è facile in confronto all’ipotesi di perdere il tuo bambino. E così, mentre te ne fotti del vigile che prende il numero di targa e mandi clamorosamente a fanculo tutte le regole del codice della strada, non fai che ripeterti: meglio a me, meglio a me, meglio […]

Italia-Germania



15
Leggo dal comunicato del governo: “Il consiglio dei ministri, su proposta del ministro dell’economia e delle finanze, ha approvato misure urgenti per l’incremento della dotazione patrimoniale della Banca Monte dei Paschi di Siena S.p.A. (MPS) in attuazione della dichiarazione dei capi di stato o di governo dell’UE del 26 ottobre 2011 sulle misure di rafforzamento del settore bancario.” Per farla breve, MPS non rientra nei parametri stabiliti a livello europeo per gli istituti di credito; in altre parole MPS non riesce ad essere una banca. Non lo dico io, lo dice l’Europa, lo dicono i mercati, dal momento che istituzioni europee ed […]

Fallimento Monte Paschi: Lo Stato la Poteva Comprare con Metà ...


2
27 giugno, giorno dedicato nel calendario cattolico a S. Cirillo. Di solito, quando si tratta di santi, diamo tutti per scontato che si tratti di persone buone, caritatevoli, dedite agli ultimi, che spesso sono morte eroicamente per difendere la loro fede. E ciò è vero, ma non sempre. Ad esempio, non è vero per un santo molto importante nella storia della chiesa, ma sconosciuto ai più: S. Cirillo, che in tempi remoti fu vescovo di Alessandria in Egitto. Per cui sarà opportuno ricordare chi sia stato costui. Ci aiuta in questo la consultazione di numerosi manuali di storia e filosofia […]

Ipazia e San Cirillo


61
Di Grom mi fa cacare tutto a partire dalla fila che si forma davanti alle casse e che delle volte arriva alla fontana del Nettuno, fino ai biscotti battifrollo o come cazzo sui chiamano, venduti uno per uno come lingottini a 30 centesimi per cinque grammi di merdina rinsecchita che finisce per costare 60 euro al chilo. Per non parlare dei cartelloni che parlano delle albicocche, dei pistacchi e dei semi di cacao come se fossero gemme orientali tutte ripiene di sapori, profumi, essenze con i negretti che le coltivano orgogliosamente felici di spaccarsi il mazzo per farti mangiare 80 […]

GROM ha rotto le scatole