Archivi giornalieri: 15 Maggio, 2012


3
L’escalation de “Il sole 24 Ore” nelle ultime ore è impressionante. Prima, una sorta di disendorsement di Monti e del suo governo praticamente definiti dei dilettanti pieni di buona volontà, ma un po’ ingenui Sei mesi dopo il bilancio resta positivo, nonostante tutto. Forse il governo ha pagato uno scotto a una certa inesperienza. Senza dubbio sarebbe stato molto meglio se nella compagine fossero stati accolti all’inizio uomini con un passato nelle istituzioni (ad esempio Giuliano Amato e Gianni Letta): gli ostacoli sarebbero stati meglio superati e gli inciampi si sarebbero evitati. Si è poi avuta la sensazione che l’esecutivo […]

Default Grecia: Il Sole 24 Ore si fa Prendere dal ...


2
Vi proponiamo un articolo di  Chicago Blog. In queste ore dove è difficile far circolare informazione utile nei canali intasati della rete, bisogna fare di tutto per dare visibilità a opinioni significative, anche se a volte non condivise. Vi consigliamo comunque di seguire Chicago Blog che sta svolgendo un ruolo di importante informazione complementare ai media mainstream.

Spagna, è Corsa agli Sportelli


13
La Chiesa ricorda S. ISIDORO l’Agricoltore S. Torquato vesc. S. Sofia mart. Proverbio del giorno “Felice quell’erede che ereditò la fede” Nati Oggi Claudio Monteverdi – 1567 Pierre Curie – 1859 Mario Monicelli – 1915 Giorgio Mastrota – 1965 (sic) fonte § Il nostro amico Serpe aveva ragione, nel suo vaticinio del 5 aprile 2012 scrive testualmente (controllare per credere) La mia previsione è che questo trend continui nei prossimi giorni, fino a riportare lo spread oltre quota 420 entro l’inizio del mese di maggio. Secondo me, a scuola, Serpe faceva Garoffi e non Votini. E Garoffi ha un’idea diversa […]

Default Europa: Piccolo Almanacco dell’Apocalisse



2
5 aprile – Dimissioni di Bossi A seguito delle vicende Belsito, Trota, Rosi Mauro, Tanzania, fondi neri, collusione con la ‘ndrangheta, diamanti, lingotti, false lauree (abbiamo dimenticato qualcosa?), Bossi si dimette da segretario della Lega, “per il bene e l’unità della Lega”. Dimissioni irrevocabili, precisa. Da capo della Lega, non da parlamentare. Allo stipendio dello stato che esiste non si rinuncia. Va in scena il ‘sincero dolore del militante leghista‘ (copyright Enrico Mentana e succedanei) e il ‘Maroni Giuda’ degli irriducibili. Berlusconi riceve ‘una botta, un colpo al cuore’. Anche Formigoni è ‘colpito’. Non precisa dove. Maroni invece è ‘commosso’. […]

Per il Bene e l’Unità della Lega