Archivi mensili: Giugno 2008


34
Era la primavera del 1986. Io ero piccolo allora, avevo 5 anni. Eppure mi ricordo quel giorno strano, durante il quale mia madre (con la premura tipica di un genitore) mi proibì di uscire di casa perché a suo dire “era pericoloso”. Ricordo anche che per qualche tempo non mangiammo più gli ortaggi che crescevano nell’orto e non bevemmo latte. Io all’epoca non capivo molto, specialmente quando alla TV sentivo parlare di un luogo dal nome strano come Chernobyl, che sembrava collegato a quelle strane disposizioni.

Scelta Nucleare Italiana. Dopo 22 Anni Chernobyl è Ancora una ...



35
Le criticità all’interno del Partito Democratico iniziano a palesarsi pubblicamente e molto prima del previsto. Arturo Parisi (luogotenente di Romano Prodi), proprio ieri, ha fatto «outing» chiedendo la «testa» di Veltroni direttamente dalle pagine del Corriere della Sera e rivendicando la paternità del Pd.

Il Pd e gli “Smemorati”



7
…e così, mi hanno rubato anche la nascita. E, con essa, l’innocenza. I pediatri degli anni Sessanta raccomandavano alle future mamme di partorire in strutture mediche. Non voglio fare dietrologia, probabilmente erano mossi da scrupoli seri. Fino alla decade precedente l’Italia era ancora, sotto molti aspetti, un Paese arretrato e le morti di parto non così infrequenti. Quest’operazione di “pedagogia di massa” non appariva quindi peregrina: e del resto la stragrande maggioranza dei miei coetanei del Centro e del Sud (ma anche dell’area non milanese) continuava a veder la luce in casa. I miei genitori, onesti operai animati dal proposito […]

Santa Rita, Pronti al Colpo di Spugna: Malati di Cuore



20
Stamattina, sulla prima pagina di Repubblica on Line viene riportata la posizione dell’associazione nazionale magistrati relativamente alle leggi che dovrebbero tutelare la persona del presidente del consiglio, Silvio Berlusconi: “no alla sospensione (dei processi N.d.R); sì alle immunità (di Silvio Berlusconi N.d.R)”. Esattamente il contenuto del nostro pezzo, propostoci dalla MenteCritica Pierluigi: “Arrendiamoci all’evidenza e facciamogli fare i fatti suoi. Almeno limitiamo i danni“. Quando abbiamo proposto quella soluzione lo abbiamo fatto per amor di paradosso. L’associazione nazionale magistrati, invece, fa sul serio

Edizione Straordinaria: L’Associazione Nazionale Magistrati Segue le Indicazioni di MenteCritica



47
In questi giorni ho tentato di raccogliere informazioni, dati, commenti e giudizi provenienti prevalentemente dall’elettorato pidiellino e leghista, quindi orbitanti nella così detta galassia di “Centro-Destra”, allo scopo di chiarirmi le idee su quali fossero i meccanismi di pensiero dominanti nell’elettorato di parte a me avversa. Questo esperimento si è reso fondamentale poiché, alla luce degli ultimi disdicevoli avvenimenti (stop alle intercettazioni, militarizzazione delle città, blocco dei processi, rinuclearizzazione e via così) non potevo rimanermene lì frastornato ad annegare nel mio sgomento e sdegno, sentendo forte l’esigenza di scuotermi da un incalzante sconforto, indebolito dall’ostile ambiente circostante, sempre più stanco […]

Italy: Where “Berlusconi” Happens


8
Alcuni disabili fisici sono solitari, asociali e introversi. Possono essere testardi e sospettosi […] ed hanno un forte complesso d’inferiorità; […] spesso stanno sulla difensiva, specialmente se chiamati storpi o paralitici. Quando li guardate, non vi agitate e non mostrate curiosità morbose. Mai fissare le loro deformità. Con i disabili con danni celebrali usare un comportamento accondiscendente può facilitare le cose. Molto spesso i non vedenti sono introversi. Raramente mostrano forti emozioni. fonte: Times on-line (in inglese)

Disabili: Solitari, Asociali, Introversi, Testardi e Sospettosi. Lo Dicono i ...


40
E’ un momento delicato per Walter Veltroni: ormai è il suo stesso PD a contestarne la linea. Comincia a squarciarsi il velo di pressoché unanime mitezza del dopo-voto, dettata più che da una solida convinzione sulla linea politica del segretario dalla necessità di “leccarsi le ferite” dopo una sconfitta cocente anche se non inattesa. “Il Re è nudo” sembra dire Arturo Parisi (prodiano di ferro) quando con spregio paragona il buon Walter a Totò che prende schiaffi credendo che siano per qualcun altro (Prodi).

La Commedia Buffa del Partito Democratico: Uolter come Totò?




48
MC è una piccola comunità. Ogni giorno, diverse migliaia di persone si affacciano su queste pagine.  Molto compiti, quieti ed estremamente sofisticati, i lettori di MC sono spesso persone con l’esigenza di comprendere più a fondo ciò che li circonda. Ci è venuta la voglia di conoscerli meglio e, per questo, abbiamo inaugurato una nuova rubrica che parte oggi. In pratica, faremo una piccola intervista alla lettrice o la lettore che, nel corso della settimana, ha partecipato più attivamente alle discussioni con il maggior numero di commenti nell’ipotesi che l’indirizzo di posta fornito sia corretto. La prima ad essersi prestata […]

La MenteCritica della Settimana: Francesca


2
Quest’anno nessun dopato al giro d’Italia. Mi hanno stupito, devo dire. Ha vinto lo spagnolo Alberto Contador, 26enne che l’anno scorso aveva vinto il Tour de France. Aspetta, io ho dei ricordi. L’anno scorso al tour -che sarà ricordato per il doping collettivo– erano stati squalificati corridori importanti: Vinokourov e tutta l’Astana, che quest’anno non potrà partecipare alla grande boucle ed è stata ammessa al giro d’Italia per il rotto della cuffia; Rasmussen era stato cacciato dalla sua squadra, la Rabobank, mentre era in maglia gialla; Moreni, che non era un corridore importante ma era italiano.

La Bacchetta Magica del Ciclismo: Niente Doping quest’Anno al Giro ...



5
“Fama pubblica e vizi privati” quanta responsabilità hanno i media nel creare falsi miti? Le televisioni e la carta stampata, nelle recenti passate settimane, ci hanno bombardato con gli scandali di personaggi noti. Giudici e carnefici allo stesso tempo, i media hanno demolito dei miti che avevano contribuito a creare. Queste ed altre considerazioni dovrebbero far riflettere sul potere e la potenziale pericolosità che i mezzi di informazione hanno su una umanità sempre più globalizzata e facilmente raggiungibile anche negli angoli più reconditi del pianeta.

I Falsi Miti del Nostro Tempo e le Responsabilità dei ...


Come descritto di seguito dall’autore, la Class Action italiana è frutto di un incidente di percorso del precedente governo ed è sostanzialmente una versione “annacquata” rispetto alla legge corrispondente americana. Ciò nonostante, il governo in carica ha pensato bene di rimandarne l’applicazione dal 29 giugno 2008 al 1 gennaio 2009 “dopo un percorso di revisione con le parti interessate“. Percorso che, probabilmente, porterà ad un ulteriore diluizione del provvedimento con buona pace degli interessi dei consumatori e a tutela di quelli di Confindustria che non ha mai gradito la legge. Siamo stati facili profeti. (N.d.R.) L’ultima finanziaria varata dal fu […]

Anche se è uno Zombie Innocuo, la “Class Action” all’Italiana ...